Mafalde pane tipico siciliano
cucina pane e panini ricette RICETTE SICILIANE

MAFALDE, PANINO TIPICO SICILIANO

video ricetta

Mafalde, pane tipico siciliano,  hanno origini nell’area palermitana, sono caratterizzate da semola di grano duro e semi di sesamo.

le Mafalde, pane tipico siciliano è un pane soffice, ma dalla crosta dorata e croccante, ed è uno dei prodotti da forno della gastronomia palermitana più venduti. Questo pane sembra possa essere di origini arabe, dato l’impiego della ‘giuggiulena’. E” un pane particolarmente profumato, è caratterizzato da due ingredienti fondamentali: farina di semola e semi di sesamo, che venivano indicati con la parola siculo-araba di ‘giuggiulena’, appunto.

Pare che il nome sia stato attribuito da un panificatore catanese che dedicò questa forma di pane a Mafalda di Savoia e non esiste panetteria siciliana che non la proponga.

Vi invito ad assaporarla ancora calda con qualche fetta di mortadella…mmhhh…che bontà!

In realtà sia sul blog che sul canale potete trovare anche la ricetta delle Mafalde siciliane con lievito madre.

Sono davvero deliziose ve le consiglio assolutamente.

Se rifate le mie ricette inviatemi le foto su Pinterest, Facebook, o istagram.

Oppure potete unirvi anche voi al gruppo Telegram per chiedere consigli sulle ricette in tempo reale.

Mafalde siciliane con mortadella
  • Ingredienti per 11 mafalde da 170 g
  • DIFFICOLTÁ media
  • COSTO basso
  • TEMPO DI IMPIEGO 40 minuti
  • + TEMPI DI LIEVITAZIONE

INGREDIENTI

  • 700 ml di acqua
  • 800 g di semola di rimacina di grano duro,
  • 200 g di farina 00
  • 10 g di lievito di birra
  • 10 g di miele di acacia o malto
  • 20 g di sale
  • 80 ml di olio di oliva
  • q.b. semi di sesamo

Procedimento

  1. sciogliere il lievito ed il miele nell´acqua
  2. coprire con un canovaccio pulito e lasciare fermentare per 10 – 15 minuti
  3. inserire le farine e l´olio e lasciate impastare a velocità minima per 8-10 minuti
  4. inserite il sale e aumentate la velocità della planetaria a 2 e lasciate impastare ancora per 5 -7 minuti ( l´impasto non deve surriscaldarsi molto altrimenti rischierete il collasso della maglia glutinica) se vi accorgete che si surriscalda troppo fermate la macchina e lasciate riposare 10 minuti e poi riprendete ad impastare.
  5. ungete la spianatoia con dell´ olio extravergine d’oliva e formate una palla, coprite con una ciotola e lasciate riposare 10 minuti l´impasto cosi che si rilassa
  6. scopriamo e iniziamo a pesarci dei pezzi da 170 g ciascuno
  7. appiattite la porzione di impasto che vi siete pesati e poi arrotolatelo su se stesso fino a formare dei rotolini e disponeteli sulla placca da forno ( se l´ impasto si appiccica un po alle mani ungetevele di olio)
  8. dopo che avete fatto tutti i rotolini di impasto, coprite con un canovaccio e lasciate riposare ancora 10 minuti
  9. andate a riprendere i rotolini di impasto e andateli ad allungare fino ad ottenere un cordoncino del diametro di mezzo centimetro e lungo 60 cm circa e poi formate la vostra serpentina per formare le Mafalde ( guarda nella video ricetta qui in alto, come ho fatto se dovessi avere dei dubbi)
  10. disponete le vostre Mafalde su di una placca da forno foderata di carta da forno
  11. bagnate la superficie delle Mafalde con dell´acqua e cospargete di semi di sesamo
  12. coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare o a temperatura ambiente o nel forno spento con la luce accesa ci vorrà all ´incirca 1 ora e 30 minuti
  13. cuocete in forno statico preriscaldato con un pentolino di acqua all´ interno a 200gradi per i primi 20 minuti, poi abbassate la temperatura e cuocete a 180 gradi per ancora 10 minuti circa (ogni forno è differente regolatevi voi per la cottura.
  14. Buon appetito ❤️
brioche col tappo
cucina ricette ricette facili

Brioche siciliane col tuppo

video ricetta

Le brioche siciliane col tuppo, dette anche, “I brooch cò tuppu”, sono un tipico dolce  da forno siciliano.

In ogni zona della Sicilia viene servita in modo diverso.

Nelle zone di Catania e Messina con la granita, nelle zone di Palermo e trapani con il gelato.

In alcune zone vengono spolverizzate di zucchero a velo, in altre viene aggiunto aroma all` arancia o addirittura aroma panettone.

Le brioche siciliane con il tuppo, sono la colazione preferita dei siciliani nel periodo estivo.

Come da tradizione ogni anno che andiamo in Sicilia, io e la mia famiglia, a ogni mattina facciamo colazione con le brioche siciliane col tuppo e la granita.

La granita che io adoro è quella la pistacchio, ma anche quella al limone è tra le mie preferite.

Infatti ogni estate, anche quando sono a casa, provvedo sempre grazie all´ aiuto della mia Kenwood, a farmi a casa brioche e granita, grazie alla gelatiera.

A S. Teresa di Riva zona del messinese fu inventata la brioscia con l’ispirazione del seno di una donna. 

Se volete delucidazioni, o domande potete trovarmi su FacebookPinterest YouTubeistagram.

Mi trovate anche su Telegram per una conversazione più immediata.

Inoltre potete trovare degli impasti di pane e panini anche sul sito con lievito compresso.

brioch co tuppu
BRIOCH Cò TUPPU
  • DOSI PER 19 PEZZI DA 85 GRAMMI
  • DIFFICOLTÀ BASSA
  • TEMPO DI PREPARAZIONE 30 MINUTI
  • +TEMPO DI LIEVITAZIONE
  • TEMPO DI COTTURA 15 MINUTI
  • COSTO BASSO

Ingredienti

  • 1 kg di farina 00 (11 g di proteine)
  • 500 ml acqua,
  • 110 g di zucchero semolato,
  • 35 g di miele di acacia,
  • 120 g di strutto a temperatura ambiente,
  • 25 g di lievito di birra,
  • 20 g di sale,
  • zucchero a velo per la superficie.

Procedimento

  1. sciogliere il miele con lo zucchero e il lievito nell´ acqua
  2. inserire tutta la farina e lo strutto e fare impastare per 10 minuti
  3. aggiungere il sale e lasciare impastare ancora 2-3 minuti
  4. Andate a pirlare l´ impasto su di una spianatoia e metterla in una ciotola coperta con pellicola trasparente e fate lievitare per un ora nel forno spento con la luce accesa
  5. una volta lievitato, porzione l´ impasto, io ho fatto delle palline da 85 grammi ciascuna, e posizionatele sulla placca da forno foderata di carta da forno
  6. praticate un foro al centro della pallina di impasto con il dito e inserite dentro una pallina piccola di impasto all´ interno. in questo modo non cara in lievitazione
  7. coprite con un canovaccio pulito e lasciate lievitare fino al raddoppio
  8. Spennellare con un tuorlo d´ uovo sbattuto con un goccino di latte

COTTURA

Cuocere in forno statico preriscaldato a 220 gradi per circa 12-15 minuti. Vi ricordo che per quanto riguarda la cottura, ogni forno cuoce in modo diverso. Regolatevi a secondo del vostro forno.

ricette facili

Torta Angelica SOFFICISSIMA

Video ricetta

La torta angelica è una soffice e gustosa treccia dall’aspetto davvero scenografico.

Si tratta della famosa ricetta delle Sorelle Simili leggermente rivisitata: il dolce originale infatti prevede l’utilizzo di uvetta e arancia candita al suo interno, invece io ho utilizzato delle gocce di cioccolato fondente, rendendo la torta più gradita anche dai bambini.

La torta angelica prevede una preparazione piuttosto complessa, ma io ho voluto semplificarla per voi eliminando la preparazione del preimpasto, e vi devo dire che il risultato è eccezzionale.
Quindi con la mia ricetta otterrete in metà del tempo una torta angelica che non ha nulla da invidiare a quella originale.

savingpng-5

INGREDIENTI

  • 550 g di farina 00 Barilla (o per chi vive in Germania tipo 405, tipo  quella della Lidl o globus
  • 110 g di burro a temperatura ambiente 
  • 85 g di zucchero semolato 
  • 225 ml di latte a temperatura ambiente
  • 10 g di lievito di birra
  • 20 g di miele di acacia
  • un pizzico di sale
  • 1 tuorlo (misura L)
  • 1 uovo (misura L)
  • estratto di vaniglia
  • la scorza grattugiata di un arancia biologica

PER IL RIPIENO

  • 35 g di burro sciolto
  • 115 g di9 gocce di cioccolato fondete ( quelle adatte per il forno e non cioccolato tagliato a pezzetti altrimenti si scioglie in cottura.

IL procedimento lo trovate nella video ricetta

Senza categoria

La cucina del cuore

Ciao a tutti, il mio nome è Laura , sono della classe ´84. Sono nata e cresciuta in sicilia, ma vivo dal 2006 in Germania. La cucina del cuore Nasce l 11 ottobre del 2018 come canale YouTube. I miei amici mi dicevano sempre quando cucinavo per loro: Laura ma perché non apri qualcosa di …

cucina ricette ricette facili Senza categoria

Biscotti al cocco

simpaticissima video ricetta

Questi Biscottini sono semplicissimi da fare, la ricetta prevede solo l´utilizzo di 3 ingredienti, io vi propongo una versione più golosa perché ho nascosto dentro ogni biscottino un cioccolatino Raffaello. Ottima ricetta svuota frigo, perché sono realizzati da soli albumi.

Ingredienti per 40 biscotti:

  • 6 albumi della misura M
  • 400 g di zucchero a velo
  • 350 g di cocco rapè
  • un pizzico di sale
  • estratto di vaniglia q.b. (opzionale)
  • 20 cioccolatini Raffaello tagliati a metà

POTRESTE DECIDERE DI FARLI ANCHE ALLE MANDORLE:

  • 3 albumi
  • 250 g farina di mandorle
  • 200 g di zucchero a velo
  • un pizzico di sale

PER FARLI ALLA NOCCIOLA

  • 3 albumi
  • 200 g di zucchero a velo
  • 200 g di nocciole macinate finemente
  • un pizzico di sale

Procedimento:

Mettete gli albumi in una ciotola capiente insieme al sale e l estratto di vaniglia e iniziate a montare con delle fruste elettriche, non appena gli albumi iniziano a schiumare, aggiungete poco alla volta lo zucchero a velo fino a fare montare del tutto gli albumi. Quando gli albumi saranno gonfi e lucidi aiutandovi con una spatola di legno o con una marisa, inserite anche il cocco rapè.

Quindi aiutandovi con una porzionatrice da gelato formate i vostri biscotti, mettendo il vostro composto sopra una metà di cioccolattino Raffaello, ( potete anche non metterli).

Mettete in forno statico preriscaldato a 160 gradi per circa 15-20 minuti, dovranno essere dorati in superficie ma non troppo.

Lasciate raffreddare completamente e servite.

Si possono conservare per una settima chiusi in un barattolo di latta per biscotti.

scrivimi una mail