Involtini di zucchine e feta sott’olio

Yields: 4 Servings Difficulty: Easy Cook Time: 3 Mins
Condividi con i tuoi amici

Involtini di zucchine e feta sott’olio sono un antipasto golosissimo e anche velocissimo da preparare.

Ideale sia come antipasto dell’ultimo minuto perché si realizza davvero in 5 minuti.

Potete decidere di preparare i vostri Involtini di zucchine e feta sott’olio anche un paio di  giorni prima di andarli a servire.

Infatti  si mantengono benissimo in frigo, chiusi ermeticamente per un massimo di 5 giorni.

Io in realtà mi faccio la scorta invernale, sterilizzando i vasetti e mettendoli sott’olio, fino ad un massimo di 2 mesi, almeno questa è l’esperienza che ho fatto io. Per più tempo non ho provato.

Per mettere i miei involtini di zucchine e feta sott’olio, utilizzo ovviamente, un olio extravergine di oliva di ottima qualità, l’olio dell ‘azienda olearia Fratelli Ferlito.

Un olio extravergine di oliva  che sa di olive, sano e senza l’ aggiunta di acqua.

L´ olio evo Ferlito è davvero eccezionale ed ha un sapore fruttato medio,  con leggere note di amaro e piccante, un sentore di mandorla e un  leggero sentore di carciofo.

L´ equilibrio perfetto per accompagnare qualsiasi tipo di piatto voi portiate a tavola

Se avete bisogno di sentire il sapore dell’olio buono, vi consiglio di dare un occhiata al sito Olearia Fratelli Ferlito.

Se decidete di acquistare l’olio potete usufruire del mio codice sconto del 5%, vi basterà scrivere lacucinadelcuore5.

Inoltre se fate una spesa, per l’Italia, di 95 euro, e per l’Europa, di 190 euro, non pagherete la  spese di spedizione, che non è  poco.

Spero che questa ricetta vi possa essere utile, e vi ricordo che potete anche trovarmi sui social, Pinterest, Facebook, istagram, e Telegram oltre che tutte le mie ricette le trovate anche in formato video su YouTube

Per altre ricette della 👉 tradizione siciliana

Un abbraccio Laura

Ingredients

0/5 Ingredients
Adjust Servings

Instructions

0/11 Instructions
  • iniziate a lavare e asciugare le vostre zucchine
  • con l'aiuto di un coltello o di una piccola mandorlina affettate per tutta la lunghezza le vostre zucchine ad uno spessore di 4mm circa
  • grigliate le vostre fette di zucchine per un paio di minuti o su di una padella, oppure sulla piastra o ancora potete decidere di irrorarle con un filo di olio evo e metterle in forno in modalità grill a 240 gradi per 3 minuti circa, io ho utilizzato la mia piastra grill a contatto della tefal
  • aromatizzate l'olio extravergine d'oliva: fate un trito con tutti gli aromi e l'aglio e inserite l'olio e il succo del limone e mescolate con una forchetta
  • Tagliate a bastoncini dello spessore di un centimetro il formaggio feta
  • Spennellate con l'olio aromatizzato ogni fetta di zucchina
  • mettete un bastoncino di formaggio feta ed arrotolate su se stesse andando a fissare con uno stecchino
  • procedete ora alla sanificazione dei barattoli e dei tappi e dopo aver asciugato i barattoli asciugandoli con un canovaccio pulito che non lasci pelucchi potete invasare i vostri involtini di zucchine
  • inserite i vostri involtini all'interno dei barattoli avendo accortezza di lasciare un centimetro di spazio dal bordo , ricoprite con l'olio extravergine d'oliva fino a ricoprire tutte le zucchine, e chiudete ermeticamente
  • procedete alla ribollitura dei vasetti, ovvero con la pastorizzazione, leggi note in fondo alla ricetta, Potete conservarli per un massimo di due mesi
  • potete decidere di cospargere i vostri involtino con l'olio aromatizzato e consumarle subito oppure metterle in frigo chiuse ermeticamente per un massimo di 5 giorni

Notes

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa è necessario rispettare le linee guida indicate dal Ministero della Salute, riportate qui: Linee guida per la corretta preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona e degli strumenti utilizzati, così come indicazioni su una corretta sanificazione dei barattoli, trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione. Prima di preparare una conserva (marmellate, confetture, composte, chutney, sottoli, sottaceti, frutta sciroppata, gelatine di frutta, marinature, pesto) è bene leggere attentamente le indicazioni riportate nel link in modo da non incorrere in rischi per la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *