Ricetta Ciabatta facile e veloce senza poolish

Difficulty: Easy Prep Time: 3 Hr 20 Mins

La ricetta della ciabatta é davvero facile e veloce da realizzare, infatti non faremo alcun preimpasto..

La ciabatta è un pane italiano, originario del Veneto con una dorata crosticina croccante esterna e una mollica molto alveolata all’interno.
La tipica forma piatta e allungata di questo pane, ricorda proprio una ciabatta da qui il suo nome.

Di solito la ciabatta si realizza facendo un impasto  ad alta idratazione.

Si parte però con un lievito ricco di acqua, ovvero il   poolish, che viene fatto lievitare per tre ore e che funge poi da base per un secondo impasto anche questo molto morbido.

Chi mi conosce sa che mi piace accorciare i tempi e quindi la mia ricetta della ciabatta sarà realizzata con impasto diretto.

Adoro panificare in casa, adoro quel buon  profumo di pane che si espande per tutta la casa.

Non  c`é soddisfazione più bella per quelli come me di vedere nascere, crescere e lievitare il pane.

Purtroppo in questi giorni sapete già che essendo costretti a rimanere a casa non si fa altro che cucinare e mangiare, quindi che si fa in casa mia , si elaborano ricette a tutto andare,

Ieri sera ero in cucina fino alle 23, per realizzare queste ciabatte perché volevo portarle a tavola per la colazione di oggi.

E si avete capito bene, colazione, si perché a noi piace anche fare colazione salate.

Aspettavo con Anzia di vedere l` interno del mio pane, è sempre una magia il taglio per come lo vivo io.

Affettare la prima fetta mi emoziona sempre, perche non sai mai cosa aspettarti.

E quando l´ alveolatura esce così come in questo caso, l ´emozione che mi sale è pazzesca.

Potrò sembrarvi strana ma so di certo che chi ama panificare come me prova le stesse emozioni.

Spero vi possa essere utile la mia ricetta della ciabatta e vi ricordo che potete trovarmi anche su facebook,   Pinterest  e Telegram.

Altre ricette su pane e panini

Ingredients

Instructions

0/14 Instructions
  • mescolare il lievito nell´acqua aggiungere il miele e infine l´olio e miscelare
  • inserire tutti i liquidi nella farina e impastare con un cucchiaio di legno
  • dopo due minuti aggiungere il sale e impastare ancora per 3 minuti
  • trasferire l´impasto su un barattolo di plastica quadrato o rettangolare e farlo riposare 30 minuti
  • ogni 30 minuti fare delle pieghe all´ impasto prendendolo e tirandolo verso l´ alto da ogni angolo, e e ripetere l operazione per quattro volte, a intervalli di 30 minuti (vedi video ricetta)
  • fare riposare dopo la quarta piega per 30 minuti ancora
  • preparare il letto dove fare lievitare per l´ultima volta le ciabatte aiutandovi con un canovaccio pulito infarinato con moltissima farina
  • cospargere la spianatoia di farina abbondante e capovolgere il barattolo con l´ impasto su di essa, cospargere anche la superficie con abbondate farina
  • tagliate con l´aiuto di un tarocco l´impasto in due e formare le ciabatte,
  • trasferire sul canovaccio pulito infarinato, ricoprirle e lasciare lievitare ancora 30 minuti
  • capovolgere la ciabatta su della carta da forno senza toccarla troppo con le mani ( vedi video ricetta)
  • accendere il forno a 240 gradi forno statico con la placca da forno dentro
  • fare scivolare la carta da forno con le ciabatte sulla placca rovente e mettere in forno per 20 minuti esatti
  • fare raffreddare su di una gratella e buon appetito

12 commenti

  1. Ciao carissima volevo dirti che anche io sono Siciliana e abito in Germania,ma quello che ti voglio dire è che è venuto fantastico bello sono stra felice

  2. Ho seguito esattamente tutte le istruzioni , ma il pane era piuttosto molle , cuocendo non si è gonfiato e c’è voluto più tempo per cuocerlo. è rimasto piatto , perchè ?

      1. No, ho usato acqua tiepida ,come faccio ogni volta che sciolgo il lievito e ho seguito alla lettera tutti i passaggi . Per questo non capisco come mai non si è lievitato . In quale ripiano del forno lo metti ? Io l’ho messo a metà . Ci riproverò , sperando bene .

        1. mai acqua tiepida cara, gli impasti non devono superare i 24-25 gradi a impasto finito, se parti da acqua tiepida si surriscalda subito e arriva anche a 30 gradi, io parto sempre da acqua a temperatura ambiente , all incuria 18 gradi.

  3. Ciao mia cara, Io sono del brasiliano ho capiscono, lá lettera do riceta Io vado fare elo paneto (ciabatta) dopo comentaro. Mio nono vinuto do Trento Alto Adigi Itália
    Io non sarebbe escriverre bene, escusa e graccie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *